In una tazzina di BIOfè
c’è solo buon caffè

Consumare caffè biologico:
questione di gusto e di salute globale.

La consapevolezza che i propri comportamenti si ripercuotono sulla propria salute ma anche su quella del pianeta, ha portato negli ultimi anni i consumatori a prediligere i cibi biologici per cercare di tutelare se stessi e la Terra.
Una delle bevande più consumate è il caffè, quindi la scelta di consumare caffè biologico è una scelta obbligata per chi ha a cuore la salute globale.
Per essere definito biologico il caffè deve essere coltivato, lavorato e confezionato attenendosi a delle regole internazionali come:
– utilizzare esclusivamente concimi naturali e non concimi chimici;
– la difesa delle piantagioni da eventuali parassiti deve avvenire solamente attraverso l’utilizzo di altri insetti capaci di eliminare quelli nocivi;
– la raccolta deve essere attuata secondo i metodi tradizionali.

Tutto questo non toglie nulla all’espresso, anzi lo rende ancora più buono, perchè in una tazzina di BIOfè non c’è nient’altro che buon caffè, senza sostanze aggiunte.

ESPRESSO

BIOLOGICO

FA BENE

ALLA SALUTE

RISPETTA

IL PIANETA

MIGLIORA IL TUO BUSINESS:

RENDI GREEN IL TUO LOCALE

Conoscere le nuove tendenze permette di stare al passo coi tempi e di anticipare il futuro prossimo.

Puntare sul biologico è una scelta per differenziare il proprio locale rispetto alla concorrenza andando incontro alle nuove tendenze ed alle nuove esigenze dei clienti.

Il consumatore di oggi si vuole sempre più bene ed è sempre più consapevole dei danni causati da una cattiva alimentazione, quindi apprezza sempre più i locali che fanno scelte rispettose della salute e della natura.
Questo si trasforma in un aumento di fatturato per chi sceglie di servire prodotti biologici.

Un tempo il biologico, il sostenibile e il no-OGM erano elementi propri dei prodotti premium, oggi i consumatori si aspettano queste caratteristiche su tutti i prodotti che consumano.

I prodotti BIOfè più richiesti

$10
Per Coffe

BIOfè

Caffè biologico in grani

Blend 
50% Arabica – 50% Robusta 

Bag 1 kg.

1
per box

BIOfè

Caffè biologico in cialda

Blend
50% Arabica – 50% Robusta

100 pods box

alcune buone ragioni per consumare

prodotti biologici

Un’agricoltura pulita

L’agricoltura biologica è un metodo di coltivazione e di allevamento, regolato da precise norme di legge, che ammette solo l’impiego di sostanze naturali, escludendo l’utilizzo di composti di sintesi chimica (concimi, diserbanti, insetticidi). In pratica, un’agricoltura sana, pulita e sostenibile, in grado di sviluppare un modello di produzione che eviti lo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali.

 

Però coltivare e allevare secondo i metodi biologici non significa “fare le cose come una volta”, anzi, l’agricoltura biologica utilizza oggi tecniche molto avanzate, frutto di una continua ricerca e di un progressivo miglioramento. Semplicemente si tratta di tecniche che mettono la tutela della salute dei consumatori e dell’ambiente come primo loro obiettivo.

Prodotti più sani

Un riflesso diretto dell’utilizzo di tecniche agricole pulite è, infatti, nella sicurezza dei prodotti bio: non contengono i residui dei pesticidi e delle sostanze chimiche che vengono invece utilizzate nell’agricoltura convenzionale. È rimasto famoso uno studio che in anni recenti è stato svolto dall’Università di Seattle: è stata messa a confronto la presenza di pesticidi nel sangue di due campioni di bambini, uno alimentato con frutta e verdura biologica e l’altro no. Ebbene, la concentrazione di pesticidi nell’urina dei bambini alimentati bio è risultata sei volte più bassa rispetto ai coetanei alimentati con prodotti convenzionali.

BIO a norma di legge

I produttori di prodotti biologici si devono attenere a una severa normativa e sono soggetti a controlli per garantire che i prodotti marchiati come biologici siano effettivamente tali.
Acquistando prodotti biologici è sempre importante controllare che ci sia il logo europeo del biologico (costituito da una foglia stilizzata su fondo verde, disegnata con le stelline dell’unione europea) ed il numero dell’operatore. Il logo del biologico si DEVE apporre ai prodotti chiusi confezionati ed etichettati, con una percentuale di ingredienti di origine bio di almeno il 95%.